Domanda Come posso aggiornare a una versione più recente di Ubuntu?


Quali sono i diversi modi in cui posso utilizzare per aggiornare Ubuntu da una versione all'altra?


384
2018-04-26 08:51


origine


Relazionato: Aggiornamento da una versione precedente di Ubuntu sul sito web di Ubuntu. - Eliah Kagan


risposte:


Sommario

Questa risposta riassume il raccomandato processo di aggiornamento della comunità.

Dovresti sempre leggere il note di rilascio per eventuali potenziali problemi che potrebbero influire sul tuo aggiornamento.

di riserva

Prima di iniziare qualsiasi processo di aggiornamento, poniti questa domanda:

Posso permettermi di perdere / tutti i miei dati come documenti e file? 

Se la risposta è no, allora fai il backup della tua installazione.

L'aggiornamento di Ubuntu funziona 99 volte su 100: un backup ti farà risparmiare molte frustrazioni in seguito, se le cose andranno male.

Confronto degli strumenti di backup

Grafica

Se sono stati installati driver proprietari dal guidatori aggiuntivi o Driver hardware finestra quindi questi dovrebbero essere aggiornati automaticamente con il driver binario Nvidia / ATI appropriato per 12.04 / 14.04

Se i driver proprietari sono stati scaricati e installati manualmente direttamente dal sito Web del produttore, è consigliabile rimuovere prima questi driver e ripristinare i driver open source prima di eseguire l'aggiornamento. Potenzialmente ciò che può accadere è che a /etc/X11/xorg.conf il file rimarrà dopo l'aggiornamento e successivamente al primo riavvio, verrà avviato in una "schermata nera".

Queste domande descrivono il processo di rimozione:

  1. Come rimuovere i driver ATI / AMD scaricati dal loro sito?

  2. Rimuovere il driver nVidia e tornare a Nouveau

PPA

Durante l'aggiornamento, tutte le sorgenti PPA che potresti aver aggiunto verranno disabilitate automaticamente. Generalmente, i PPA non influenzano il processo di aggiornamento.

Ci sono un paio di PPA specifici che potrebbero causare problemi - x-swat e xorg-Edgers. Queste I PPA dovrebbero essere rimossi attraverso ppa-purge prima dell'aggiornamento

  1. ubuntu-x-swat / x-aggiornamenti 
  2. xorg-Edgers / ppa

Come aggiornare

Il tuo programma di aggiornamento 13.10 ti avviserà della nuova versione e offrirà un aggiornamento. Se ciò non accade, consultare la sezione relativa alla risoluzione dei problemi di seguito.

Si prega di consultare la sezione di risoluzione dei problemi per il caso speciale per gli utenti LTS tra 12.04 / 14.04 e la versione 12.04.1 / 14.04.1

L'ufficiale ubuntu.com la pagina ha informazioni:

Subito dopo una versione di Ubuntu, i server di download sono estremamente occupati. Quindi, se puoi, ti suggeriamo di aspettare qualche giorno se vuoi aggiornare.

In alternativa, scaricare utilizzando un client bittorrent come Transmission, il torrent ISO ufficiale del desktop.

Upgrade in rete

È possibile eseguire facilmente l'aggiornamento in rete con la seguente procedura.

  1. Avvia il gestore aggiornamenti.
  2. Fare clic sul pulsante Verifica per verificare la presenza di nuovi aggiornamenti.
  3. Se ci sono aggiornamenti da installare, utilizzare il pulsante Installa aggiornamenti per installarli e premere nuovamente Controlla dopo che è stato completato.
  4. Apparirà un messaggio che ti informerà della disponibilità della nuova versione.

Per gli utenti di 10.04 LTS / 12.04LTS è necessario selezionare il menu a discesa "Aggiornamento di versione - Mostra nuove distribuzioni" per assicurarsi che sia selezionato "Solo versioni di supporto a lungo termine" e, se necessario, modificarlo. Vedere la sezione Risoluzione dei problemi di seguito per ulteriori dettagli. Si prega di consultare la sezione di risoluzione dei problemi per il caso speciale per gli utenti LTS tra 12.04 / 14.04 e la versione 12.04.1 / 14.04.1

update-manager-upgrade

  1. Fai clic su Aggiorna.

Segui le istruzioni sullo schermo.

Guarda anche:

Aggiornamento utilizzando il CD o l'immagine USB

Se si utilizza 10.04 LTS / 12.04 LTS o 11.10 / 13.10 e si inserisce il CD live o si avvia dal CD live per avviare l'installazione, sarà disponibile un'opzione di aggiornamento alla 12.04 / 14.04. Rileverà automaticamente le applicazioni installate e installerà anche la versione aggiornata delle tue applicazioni.

Se si scarica una ISO, la raccomandazione è di eseguire a assegno md5sum per garantire che sia l'ISO scaricato sia il CD masterizzato siano validi.

  • Aggiornamento da 10.04 LTS / 12.04 LTS (qui mostrato con dual boot):

NOTA: Gli aggiornamenti dal 10.04 al 12.04 / Aggiornamenti dal 12.04 al 14.04 non sono ancora attivi, vedi questa domanda per maggiori dettagli:

Aggiornamento tramite la riga di comando (ad es. Ubuntu Server):

11.10 / 13.10 e successive
  • Correre do-release-upgrade in un terminale
10.04 / 12.04
  • modificare /etc/update-manager/release-upgrades e impostare Prompt=lts

  • Correre do-release-upgrade in un terminale

Risoluzione dei problemi

Se il tuo 10.04 / 12.04 o 11.10 / 13.10 update-manager non ti chiede di aggiornare, controlla il tuo fonti software per vedere se è impostato su "Mai". In tal caso, modificare il valore su "Solo rilasci di supporto a lungo termine" (10.04 LTS / 12.04 LTS) / "Per qualsiasi nuova versione" (11.10 / 13.01):

enter image description here
per 10.04 LTS / 12.04 LTS

enter image description here
per 11.10 / 13.10

Secondo il responsabile del team di Ubuntu Engineering Foundations Steve Langasek:

Gli aggiornamenti tra le versioni LTS non sono abilitati per impostazione predefinita fino al rilascio del primo punto. Si raccomanda che la maggior parte degli utenti LTS attenda fino ad allora prima dell'aggiornamento.

Se si sceglie di eseguire l'aggiornamento prima, è possibile passare l'opzione -d allo strumento di aggiornamento, in esecuzione do-release-upgrade -d o update-manager -d, per aggiornare da vaniglia 10.04 / 12.04 a 12.04 / 14.04.

Vedi questo Q & A per ulteriori dettagli:

Perché "Nessun nuovo rilascio trovato" durante l'aggiornamento da un LTS a quello successivo?

Se stai usando un Versione di fine vita di Ubuntu

Potrebbe essere necessario apportare modifiche a /etc/apt/sources.list fare riferimento al vecchi-release server di Ubuntu. Seguire le risposte fornite in questa domanda per apportare le modifiche necessarie e quindi eseguire l'aggiornamento a una versione più recente di Ubuntu:


294
2017-11-05 03:09





Ecco il mio consiglio come risposta di tipo tutorial, basato sulla mia esperienza di aggiornamento.

Questa procedura è stata testata da me e ha funzionato come dovrebbe. Speriamo che questo aiuti gli altri a migliorare senza problemi.

Questa non è una guida ufficiale.

Consiglio amichevole

Non c'è motivo di correre. Non c'è motivo di aggiornare dal primo giorno. La nuova versione di Ubuntu non sta andando via. Sarà ancora lì la prossima settimana e il prossimo mese ... Lascia i server a calmarsi. Sarà molto frustrante e doloroso se il server si arresta durante l'aggiornamento.

Iniziare

Prima di tutto dobbiamo verificare se la nuova versione è disponibile. Apri un terminale Ctrl+alt+T e dare questo comando:

do-release-upgrade -c

Questo comando controllerà se la nuova versione è disponibile dai server e restituirà il risultato. Se si trova questo comando non è disponibile, è necessario installare il update-manager-core pacchetto. Se la tua distribuzione non è più supportata, dovrai cercare i vecchi mirror per una copia di questo pacchetto prima di poter utilizzare questo metodo di aggiornamento.

Se la versione è disponibile, possiamo procedere.

Se la versione non è disponibile quindi controlla un'altra cosa. Apri questo file:

gksudo gedit /etc/update-manager/release-upgrades

e vedere se Il prompt è uguale alla norma  Prompt=normal. Se non lo è, quindi cambialo; dopo aver salvato il file, esegui i comandi sottostanti nel terminale:

sudo apt-get update 
do-release-upgrade -c

Prima dell'aggiornamento

Rimuovi tutti i PPA esterni

Devi rimuovere tutti i PPA che hai aggiunto in passato. Alcuni potrebbero non funzionare, alcuni potrebbero non essere supportati o addirittura deprecati nella nuova versione.

Apri l'Ubuntu Centro software e fare clic su Modifica> Fonti software> Altro software e quindi fare clic e rimuovere tutti i PPA uno per uno.

Stai attento

Alcuni PPA, come ad esempio Ubuntu X-team, Squadra "xorg crack pushers" o Team "GNOME3 Team", aggiorna alcuni pacchetti essenziali del sistema.

Devi rimuovere questi PPA usando un altro metodo: installazione ppa-purge. Questo script ti permetterà di retrocedere tutti i pacchetti essenziali per la versione originale (ufficiale) di Ubuntu. Esegui i comandi seguenti in un terminale:

sudo apt-get install ppa-purge
sudo ppa-purge ppa-name

Sostituire ppa-name con il nome effettivo del repository. Dopo l'epurazione puoi correre

sudo apt-get update

per aggiornare le fonti.

Faccende domestiche

È una buona idea fare un po 'di pulizia prima di passare a una nuova versione. Aprire un terminale ed eseguire i comandi di seguito, nell'ordine:

sudo apt-get --purge autoremove
sudo apt-get clean all
sudo apt-get purge $(dpkg -l | awk '/^rc/ { print $2 }')

La prima riga rimuoverà / sistemerà eventuali pacchetti residui / rotti se presenti. Il comando clean rimuove tutti i vecchi file .deb dalla cache apt (/ var / cache / apt / archives) - questo non è strettamente necessario, ma è una buona idea se hai poco spazio su disco.

sudo apt-get purge $(dpkg -l | awk '/^rc/ { print $2 }') rimuove le configurazioni dei pacchetti lasciate dai pacchetti che sono stati rimosso (ma non eliminato).

Cerca bug

Il problema più comune e più comune sono i problemi relativi ai driver della scheda grafica. Cerca i bug prima di aggiornare. Vai al Pagina del launchpad, usa la casella di ricerca per trovare il modello della tua scheda grafica (ancora meglio, l'id) e sfoglia i bug. Se ne trovi qualcuno, considera di aspettare l'aggiornamento fino a tardi, quando i bug sono stati corretti. Se l'errore è specifico per driver aggiuntivo (limitato) poi rimuovere il driver prima dell'aggiornamento.

Kernel personalizzato (non ufficiale)

Se hai un kernel personalizzato, da compilare o da un pacchetto .deb (ad es. Mainline), allora è una buona idea avviare dal kernel ufficiale di Ubuntu durante l'aggiornamento, altrimenti l'aggiornamento potrebbe fallire.

Aggiornamento della versione

Dal terminale

La maggior parte degli utenti si aggiorna da Update-manager. Non è che non mi fidi, ma mi fido di più del terminale.

Chiudi tutte le applicazioni e apri solo un terminale (schermo intero). Dare questo comando e l'aggiornamento inizierà:

sudo do-release-upgrade

Durante l'aggiornamento

  • Non aprire alcuna applicazione, lasciare questo fino a dopo il riavvio.
  • Non navigare nell'ambiente desktop, avrai il tempo di fare questo più tardi. Prendi una tazza di caffè, rilassati e aspetta, sii paziente fino al aggiornamento termina.
  • Se devi intervenire durante l'aggiornamento (dall'interno del terminale), puoi farlo così con linguetta e accedere. Ad esempio, se ne hai due Display Manager (ad esempio LightDM e GDM), l'aggiornamento ti chiederà quale vuoi utilizzare; stampa linguetta finché non viene evidenziato quello desiderato, quindi premere accedere.

Godere!

Sentiti libero di modificare questa risposta e renderla più comprensibile   (correzione della lingua) o / e migliorarlo (aggiunte).


77
2017-10-08 23:12



Non penso che sia necessario rimuovere manualmente i PPA, fare-release-upgrade lo farà per te. - Jorge Castro
@JorgeCastro a volte no o cose che si confondono. Non è difficile rimuoverle manualmente ed è più sicuro. In entrambi i casi questo è solo il mio modo di. :-) - Nick Thom
@Aditya: la sezione di pulizia rimuoverà / sistemerà eventuali pacchetti residui / rotti se presenti. sudo apt-get --purge autoremove rimuoverà tutti i pacchetti residui così fa sudo apt-get purge $(dpkg -l | awk '/^rc/ { print $2 }') ma in modo efficace se il precedente non riesce a fare. Anche se penso sudo apt-get clean all non è necessario in quanto rimuoverà i pacchetti * .deb (ad esempio i pacchetti di installazione) che rimangono memorizzati /var/cache/apt/archives quando si installa un nuovo pacchetto dal repository. Spero che il tuo doppio sia chiaro ora. :) - Saurav Kumar


Il mio metodo, basato sull'esperienza di mezzo decennio di dolorosi aggiornamenti di Ubuntu, è diverso. Non sto trollando, sto solo condividendo i metodi che uso.

Naturalmente non puoi permetterti di perdere tutto il tuo dati, quindi sì, backup. Ma parto da una domanda precedente: puoi permetterti di non essere in grado di farlo accesso i tuoi dati perché tutto è rotto? Se no, allora questo metodo potrebbe essere per te. Hai bisogno di un po 'di spazio libero su disco.

Conservo 2 partizioni primarie del sistema operativo (e una separata per i dati, lo scambio ...). Quindi, per esempio, ho Natty a /dev/sda1e hanno eseguito Precise Beta in /dev/sda2.

Quindi scelgo un'opzione: aggiorna o pulisci l'installazione. Come sottolinea Linux Mint, un aggiornamento non sembra mai un'installazione pulita, ma a volte lo si desidera.

Per un'installazione pulita basta inserire la nuova chiavetta USB e dirgli di installarla /dev/sda2, indicando /home alla tua partizione home esistente.

Per fare un aggiornamento Immagino sda2 a partire dal sda1. Ci sono molti modi per farlo, fsarchiver è buono, o plain ol 'cp o tar farà il trucco. Una volta create copie identiche di tutti i file nella partizione di ricambio, la monto e la modifico /etc/fstab per aggiornare gli UUID per la nuova partizione o si confonderà. Quindi eseguo grub-update e la prossima volta che riavvio grub mi offre 2 scelte. Controllo che riesco ad avviare entrambi. Quindi fai il tuo upgrade come sopra.

Ulteriori avvertenze: le nuove versioni desktop tendono a manipolare i vecchi file di configurazione del desktop. Così puoi finire con il vecchio e il nuovo sistema che si stanno rompendo. Se hai lo spazio su disco, cp -ar /home/{youruser,newname} e punta la HOME del nuovo utente a questo nuovo percorso in /etc/passwd.

Avere 2 partizioni del sistema operativo mi dà un ripiego; Se qualcosa nel nuovo sistema (potrebbe essere un driver, un bug, un'app mancante ...) sta influenzando la produttività, posso almeno tornare a dove ero. Ovviamente non è per i deboli di cuore o noob. 


19
2018-05-02 13:07



Anche questo è il mio metodo, anche se creo una nuova copia della mia partizione home, perché come hai detto, le modifiche apportate ai file di configurazione dell'utente nel nuovo sistema operativo potrebbero causare problemi se devi ricorrere. Le mie grandi cose, come i dati (musica, foto, documenti) e le installazioni di Wine sono su un disco separato, e vengono inserite nella mia nuova home directory tramite alcuni link simbolici. - glibdud
@glibdud: symlink a musica, foto, documenti: questo è il layout più sano e sicuro. Per me, lo è L'unico vero layout. $ HOME è pieno di file di configurazione dipendenti da os- (e version-), riutilizzarli in un'installazione pulita non sarà un'installazione pulita dopo tutto. $ HOME deve essere considerato parte dell'installazione del sistema operativo. Quindi sposta via "grandi cose" e lascia una pulita installazione e configura le impostazioni, quindi reimposta i link simbolici. - MestreLion
Sto provando a utilizzare questo metodo e ad incappare in alcuni problemi. Potrei usare un po 'di assistenza. Ho iniziato un nuovo thread in askubuntu.com/questions/607008/... - Joe


Prova con i seguenti comandi:

sudo apt-get update
sudo do-release-upgrade

18
2017-10-19 01:10



Non sono sicuro del motivo per cui questa non è la risposta accettata ... +1 da parte mia. - Eduard Luca


La pagina ufficiale di ubuntu.com ha informazioni:

È possibile eseguire facilmente l'aggiornamento in rete con la seguente procedura.

  1. Avvia il centro del software.

  2. Vai a Modifica -> Sorgenti software

  3. Selezionare il sottomenu Aggiornamenti dall'applicazione Sorgenti software:

    software-sources

  4. Modificare l'aggiornamento della versione a discesa in "Release normali" e chiudere l'applicazione

  5. Avvia il gestore aggiornamenti.
  6. Fare clic sul pulsante Verifica per verificare la presenza di nuovi aggiornamenti.
  7. Se ci sono aggiornamenti da installare, utilizzare il pulsante Installa aggiornamenti per installarli e premere nuovamente Controlla dopo che è stato completato.
  8. Apparirà un messaggio che ti informerà della disponibilità della nuova versione.

    update-manager-upgrade

  9. Fai clic su Aggiorna.

Segui le istruzioni sullo schermo.

Guarda anche:

Dal panoramica tecnica:

Per eseguire l'aggiornamento da Ubuntu 11.04 su un sistema desktop, premere Alt + F2 e digitare update-manager (senza virgolette) nella casella di comando. Update Manager dovrebbe aprirsi e dirti: è disponibile la nuova versione di distribuzione '11 .10 '. Fai clic su Aggiorna e segui le istruzioni sullo schermo.

Per eseguire l'aggiornamento da Ubuntu 11.04 su un sistema server: installare update-manager-core pacchetto se non è già installato; lanciare lo strumento di aggiornamento con il comando sudo do-release-upgrade e segui le istruzioni sullo schermo. Si noti che l'aggiornamento del server è ora più robusto e utilizzerà lo schermo GNU e riattaccerà automaticamente in caso di e.g. problemi di connessione caduti.

Aggiornamento utilizzando il CD o l'immagine USB

Dalla 11.04 in poi, quando si avvia il livecd e si avvia l'installazione, si avrà un'opzione di aggiornamento alla 11.04. rileverà automaticamente le app installate e installerà anche la versione aggiornata delle tue app. Supponendo che tu non sia un doppio avvio.

live CD : Allocate drive space

Aggiornamento tramite la riga di comando:

  • Correre do-release-upgrade in un terminale

13
2018-03-06 13:04





"Non scherzare mai con la tua scuderia" è una lezione che ho imparato ed è un mantra che tengo stretto al mio cuore. Soprattutto quando hai una buona scelta per non scherzare con la tua scuderia, semplicemente non dovresti scherzare. Quindi, ho lasciato il mio 10.04 incolume e installato il mio 12.04 in un'altra partizione. Ecco una schermata del mio hard disk:

enter image description here

Avevo bisogno di avere tutti i software che erano lì su 10.04 per essere installati sul mio nuovo 12.04.

  1. Per prima cosa devi sapere quali sono tutti i pacchetti installati nella tua 10.04. Per quello puoi farlo

    sudo dpkg --get-selezioni "*"> file_file

Dopo averlo eseguito, avrai i nomi di tutti i pacchetti in 10.04 nel file chiamato "file_pacchetto".

Trasferisci il file in 12.04 ed esegui i seguenti comandi

  • sudo apt-get update
  • sudo dpkg --set-selections < pack_file
  • sudo apt-get -u dselect-upgrade

Questo preleverà tutti i pacchetti e le loro dipendenze e lo installerà sul tuo sistema. Ho dovuto scaricare circa 2 GB di dati, ma ero tranquillo che la mia distro non si rovinasse.

Erano le 10.04 per me ma l'approccio funzionava su qualsiasi versione. Quindi è possibile eseguire l'aggiornamento al più recente senza "upgrade". :)

Fai riferimento a questo: http://sosaysharis.wordpress.com/2012/05/02/upgrading-to-ubuntu-12-04-the-way-i-did-it/


8
2017-10-17 20:04





Se ti senti avventuroso e hai già provato uno degli altri metodi elencati qui e ha avuto problemi, o se sei semplicemente impaziente, puoi provarlo.

Se vuoi provare questo, leggi prima di leggere l'intero post. Se non ne capisci una parte, non provarci.

Il metodo Brute Force

Ho usato con successo questo per aggiornare le installazioni di Ubuntu su 4 versioni principali in un colpo solo, ma Procedete a vostro rischio. Se colpisci un ostacolo, potresti trovarlo notevolmente più difficile da recuperare rispetto a qualsiasi altro metodo.

Riscrivi le fonti apt

Per prima cosa, sostituisci semplicemente tutte le istanze della versione corrente (lucid, raring, ecc.) nell'elenco delle fonti del software apt con il nuovo, come questo:

sudo sed -i 's/quantal/saucy/g' /etc/apt/sources.list /etc/apt/sources.list.d/*.list

Se disponi di repository di terze parti che non hanno versioni più recenti, ciò causerà errori nel passaggio successivo, ma puoi tranquillamente ignorarli. Il software di quei repository potrebbe avere problemi a causa delle dipendenze aggiornate, ma il più delle volte vanno bene se si stanno aggiornando solo una o due versioni. Puoi gestire questi errori rimuovendo il file di elenco pertinente in /etc/apt/sources.list.d/oppure si può presumere che il manutentore del repository alla fine aprirà un repository per la versione più recente e lascerà i file e ignorerà gli avvertimenti.

Fai l'upgrade

Passo successivo:

sudo apt-get update        # here's where you might get some errors you can ignore.
sudo apt-get dist-upgrade  # point of no return

Nel secondo passaggio, probabilmente dovrai accettare alcune modifiche suggerite per correggere i pacchetti danneggiati. Esamina i suggerimenti e accetta le modifiche, se non sembrano troppo drastiche. Puoi sistemare la maggior parte delle cose nei prossimi passi.

Dovrai anche rispondere alle domande su quale versione delle configurazioni del pacchetto utilizzare. Fai come ritieni opportuno.

Interruzioni di fissaggio

Avrai senza dubbio problemi con le installazioni dei pacchetti. Per far fronte a questi, prima prova a correre sudo apt-get dist-upgrade. Se questo ti dà lo stesso problema, controlla il messaggio (che di solito è un conflitto di file del pacchetto) e rimuovi manualmente il pacchetto che ti dà problemi, con sudo dpkg --force-depends -r <packagename> (Di solito la versione precedente dei due pacchetti in conflitto). Quindi corri sudo apt-get dist-upgrade ancora. Risciacquare e ripetere fino a sudo apt-get dist-upgrade non fa nulla (tutti i pacchetti sono aggiornati).

Fine del gioco

Importante: prima di fare qualsiasi altra cosa, assicurati che tutti i programmi vitali siano installati. Il modo più semplice per farlo è quello di eseguire qualcosa di simile sudo apt-get install ubuntu-desktop (o kubuntu-desktop o qualunque versione tu stia correndo). Questo assicurerà che tutti i pacchetti richiesti dal tuo desktop siano installati, quindi non avrai problemi a riavviare.

Ora puoi correre sudo apt-get autoremove e sudo apt-get clean per pulire i vecchi pacchetti di sinistra.

Se alcuni pacchetti sono stati rimossi durante il passaggio dist-upgrade, è possibile reinstallarli normalmente.


8
2018-02-27 10:06





Usa la risposta di Rinzwinds se hai bisogno di un modo GUI per l'aggiornamento. Se hai bisogno di un metodo CLI per l'aggiornamento, dovresti dare un'occhiata a questa pagina. L'howto è dello scorso anno, ma dovrebbe essere valido anche per la 12.04. Non appena sarà rilasciato il 12.04, in questo modo dovrebbe funzionare.

E per rispondere alla tua altra domanda: 11.10 è arrivato dopo l'11.04. Il primo numero è sempre l'anno (in questo caso: 11 significa il 2011), il secondo numero è il mese o il rilascio (04 significa aprile, 10 significa ottobre).

Ultimo, ma non meno importante: come ti ha detto Rinzwind, dovresti aspettare fino al rilascio e non aggiornarlo mentre è in beta. A meno che tu non sappia cosa stai facendo, ovviamente.


4





Aggiornamento sicuro dalla 13.04 alla 13.10 Utilizzo del prompt dei comandi

Da 13.10 è stato rilasciato, molti vorrebbero sapere come aggiornare la versione precedente (13.04) di Ubuntu alla versione più recente 13.10. Prima di passare a 13.10 sarebbe bene sapere le modifiche / supporto / compatibilità.

Quindi suggerisco di seguire questi passaggi per aggiornare 13.10 in modo efficace.

  • Prima aperto Software Sources e assicurati che siano state impostate eventuali modifiche.

    • Esegui questo comando nel terminale:

      sudo software-properties-gtk
      

      quando Software Sources La finestra aperta esegue queste modifiche:

    • Sotto Software Ubuntu linguetta tick tutti e quattro Caselle di controllo.

    • Sotto aggiornamenti linguetta tick primi due Caselle di controlloe impostare il valore di Avvisami di una nuova versione di Ubuntu a Per qualsiasi nuova versione
    • Sotto Altro software linguetta tick i primi quattro Caselle di controllo e untick/remove rimanente se a qualcuno non piace aggiornare il software di terze parti che ha installato aggiungendo repository. (raccomandare di rimuovere).
  • Vicino la finestra ed eseguire il seguente comando per aggiornare il repository:

    sudo apt-get update
    
  • Ora è il momento di verificare la compatibilità / modifiche / supporto ecc. Di do-release-upgrade -d opzione. Per ottenere maggiori informazioni, esegui: man do-release-upgrade Digita questo comando nel terminale:

    do-release-upgrade -d
    

    Si scaricherà Upgrade Tool Signature di circa 1 MB di nome qualcosa saucy.tar.gz. Dopodiché richiederà la password per estrarlo e infine controllare / recuperare i pacchetti nel repository e dopo qualche tempo mostrerà la descrizione completa dei pacchetti che verranno aggiornati, la dimensione scaricata e installata ecc .. dopo aver premuto accedere.

    13.04 può essere aggiornato allo stesso tempo a 13.10, dalla stampa Y quando viene richiesto di installare gli aggiornamenti.

È il modo più semplice e più sicuro per l'aggiornamento 13.10. Gli aggiornamenti possono essere sempre installati più tardi se aborted prima, eseguendo:

sudo apt-get upgrade

o

sudo apt-get dist-upgrade

Per saperne di più sul tipo dist-upgrade: man apt-get dist-upgrade


3



Questo è proprio quello di cui ho bisogno per l'aggiornamento dal 18.04 -> 18.10. Ogni altra guida non ha fatto menzione del -d opzione. (Credo che avrei potuto leggere l'aiuto ma il senno di poi è 20/20) - Matt M.