Domanda Il mio computer si avvia su uno schermo nero, quali opzioni devo risolvere?


Sto cercando di avviare Ubuntu sul mio computer. Quando avvio Ubuntu, si avvia su uno schermo nero. Come posso risolvere questo?

Sommario:

  1. Se stai cercando di installare Ubuntu
  2. Se hai un sistema di avvio doppio 
  3. Se un aggiornamento o qualcos'altro ha causato il tuo problema

436
2018-03-08 23:11


origine




risposte:


Se stai cercando di installare Ubuntu

1. Assicurati che il tuo CD / DVD o unità flash USB sia masterizzato / scritto correttamente e non danneggiato:

2. Schermo nero / viola quando si tenta di avviare il LiveCD

La parte di avvio del programma di installazione di Ubuntu è a volte incompatibile con alcune schede grafiche. Fissarlo e arrivare su Ubuntu Desktop per provarlo o installarlo può spesso essere una soluzione sorprendentemente semplice: il nomodeset parametro. Per vedere se funziona per te:

  • Avviare dal Desktop Live CD e premere il tasto  chiave quando vedi il seguente:

    screen shot 1

  • stampa accedere e seleziona l'inglese:

    screen shot 2

  • Premere F6, utilizzare il        chiavi per andare a nomodesete premere accedere. Un X apparirà alla sua sinistra. Quindi premere Esce premere accedere a "Prova Ubuntu senza installare".

    screen shot 3

Puoi anche provare acpi = off e nolapic Se nomodset si presenta anche come uno schermo nero.

3. Schermo nero

o

"è necessario caricare prima gli errori kernel" e "non riesco a leggere il file / cd0"

durante l'installazione su una macchina compatibile con UEFI:

L'installer di Ubuntu "quando si tenta di eseguire in modalità UEFI) si bloccherà e si fermerà a causa delle diverse implementazioni del produttore delle specifiche UEFI e si bloccherà in modi diversi. Per identificare se il tuo computer si sta avviando nella modalità UEFI del programma di installazione, vedrai

screen shot 4 

REF: UEFI Community Ubuntu Documentation Sezione 2.4

Se la tua macchina è in grado di CSM (che è un'implementazione UEFI completa con un livello BIOS emulato) dopo aver selezionato qualsiasi opzione dall'elenco grub, il sistema si bloccherà su una schermata nera.

L'immagine sopra in realtà conferma solo il tuo DVD / USB avviato utilizzando UEFI e ci saranno alcuni modi nelle impostazioni del firmware per garantire che le unità vengano avviate per far funzionare il programma di installazione UEFI (una soluzione potrebbe essere semplice come garantire che SATA sia impostato su AHCI ) - controlla il manuale dei fornitori! Controllare anche la documentazione della comunità UEFI Sezione 2.3 per ulteriori dettagli.

Quello che devi fare prima è disabilitare SECURE BOOT nelle impostazioni del firmware. Se non viene eseguito il programma di installazione di Ubuntu, provare a disabilitare qualsiasi cosa menzioni UEFI nelle impostazioni del firmware. O
Se non riesci a trovare le impostazioni UEFI, abilita CSM: disabiliterà l'avvio UEFI del programma di installazione e consentirà l'installazione legacy / BIOS di Ubuntu.
L'installazione di grub-efi in seguito consentirà di riattivare UEFI. Fare nuovamente riferimento alla documentazione di Ubuntu della comunità UEFI all'indirizzo Sezione 4 

Alcune macchine utilizzano un BIOS completo con uno strato UEFI emulato che può generare errori come descritto, ad esempio "è necessario caricare prima il kernel" e "impossibile leggere il file / cd0"

Non tutte queste macchine implementano Secure Boot. Basta selezionare UEFI nelle impostazioni del BIOS per configurare la modalità UEFI sui dischi rigidi. Non esiste una soluzione per questi errori e la soluzione alternativa è disabilitare UEFI per consentire l'esecuzione del programma di installazione di Ubuntu in modalità legacy; dopo di che è possibile utilizzare la riparazione di avvio per l'installazione grub-efi che consente / ha bisogno che UEFI sia riattivato prima che Ubuntu si avvii utilizzando UEFI. Fare nuovamente riferimento alla documentazione di Ubuntu della comunità UEFI all'indirizzo Sezione 4


Schermo nero / viola dopo si avvia Ubuntu per la prima volta

Questo di solito accade perché hai una scheda grafica Nvidia o AMD o un laptop con Optimus o grafica ibrida / commutabile, e Ubuntu non ha i driver proprietari installati per consentirgli di lavorare con questi.

La soluzione è avviare Ubuntu una volta in nomodeset modalità (lo schermo potrebbe sembrare strano) per bypassare lo schermo nero, scarica e installa i driver, e quindi riavviare per aggiustarlo per sempre.

  • Avvia il computer e premi il Spostamento a destra all'avvio, per ottenere il menu Grub. Usa il        tasti per navigare / evidenziare la voce desiderata (di solito la prima).

    screen shot 5

  • stampa e per modificare quella voce, che ti mostrerà i dettagli:

    screen shot 6

  • Trovare il linux voce come mostrato sopra, utilizzare il        le chiavi per raggiungerlo, quindi premere il tasto Fine chiave per arrivare alla fine di quella linea (che potrebbe essere sulla linea successiva!).

    screen shot 7

    • accedere nomodeset come mostrato, e premere Ctrl+X per avviare dove è possibile installare correttamente i driver di grafica.

Se stai utilizzando Ubuntu 12.04 o 12.10 e disponi di una scheda grafica ATI / AMD, devi seguire le istruzioni Qui, altrimenti si verificherà questo problema ogni volta che si riavvia il computer.

Crittografia LUKS

Se hai installato Ubuntu con l'opzione di crittografia / LVM di LUKS, potrebbe essere che Ubuntu ti chieda solo la tua password - e tu non la puoi vedere. Se hai una schermata nera, prova a premere alt+ e poi alt+ per cambiare il tuo tty, questo potrebbe riportare la richiesta della password e riattivare la retroilluminazione.

Se si dispone di una schermata viola (forse è necessario impostare il nomodeset-option anche?) e hai crittografato la tua installazione completa di Ubuntu, prova a digitare la tua password di crittografia / LUKS dopo aver atteso alcuni secondi (o minuti, solo per essere sicuri) e continuare con una stampa su accedere. Se questo è successo, dovresti vedere lo schermo di login solo pochi secondi dopo.


  1. Prova il Installer alternativo - Questo è un programma di installazione basato su testo che potrebbe funzionare meglio del LiveCD a seconda dell'hardware.
    Se lo fai, potresti ottenere uno schermo nero prima di colpire anche grub. Un semplice Ctrl+alt+del porta alcuni utenti a una schermata di grub utilizzabile 
  2. Se hai una scheda Nvidia Optimus NON devi installare i driver nvidia, basta usare il driver integrato, vedi qui:

  3. Dopo aver selezionato le opzioni di avvio, hai la possibilità di modificare manualmente i flag di avvio usando la tua tastiera. Sostituire quiet splash con no splash per avere un'idea di quale fase il tuo sistema sta fallendo. Utilizzando tali informazioni, cerca nei forum o su Internet le risposte della comunità.

  4. Se non riesci ancora a installare Ubuntu, sfortunatamente probabilmente hai incontrato un bug specifico dell'hardware, vedi qui: Come segnalo un bug?


321
2018-05-27 00:08



Incase aiuta chiunque, se stai usando una chiavetta USB, assicurati di aver effettivamente masterizzato la ISO sulla chiavetta e non di copiarla :) Ho usato Universal USB Installer - n00b
+1 Avresti pensato che Ubuntu avrebbe fatto il boot in nomodset per impostazione predefinita, come Windows si avvia con il driver VGA standard per impostazione predefinita. Ancora lontano da un'installazione user-friendly, ma grazie a questo ho superato le mie schermate nere (due di loro, installer USB e una volta installato per i driver Nvidia). #Fallire - eduncan911
Adoro Ubuntu e lo uso tutti i giorni, ma quando un aggiornamento della versione principale su un laptop con uno dei più comuni chipset grafici e mobo al mondo ti lascia in una situazione con uno schermo nero e un cursore cieco che probabilmente solo una reinstallazione da un live Il CD si risolverà, mi chiedo perché la gente pensa che sposterà Windows in qualunque momento presto. Perché devo scegliere tra prestazioni grafiche scadenti o un driver proprietario che distruggerà un'installazione quando si verifica un aggiornamento? - Alan B
E se anche dopo "nomodeset" avessi ancora una schermata vuota quando provo ad avviare Ubuntu per la prima volta dopo l'installazione? - Hendra Anggrian
Per qualsiasi noob a livello di esperti questa è la migliore risposta sul web per questa soluzione. Pollice su. - M A K Ripon


Se un aggiornamento o qualcos'altro ha causato il tuo problema di avvio:

  1. congela:

  2. Utenti nVidia:

  3. Utenti ATI / AMD:

  4. Collegamenti incrociati per il recupero delle larve

  5. Reinstallazione della macchina

  6. A volte un aggiornamento del kernel può causare problemi, specialmente se si utilizzano driver chiusi, è possibile verificare se questo avviene avviando il vecchio kernel.

  7. Crosslink di ripristino di LiveCD

  8. e così via ...
  9. Se non riesci ancora ad avviare Ubuntu, sfortunatamente probabilmente hai incontrato qualche altro tipo di bug, per favore vedi qui: Come segnalo un bug?

72
2017-10-13 06:20



Dopo tutto, ciò che mi ha aiutato è caricare in modalità di ripristino (menu iniziale di avvio di grub) e in Impostazioni di sistema -> Driver Manager cambia il driver video da 'nvidia-396' a 'xserver-xorg-video-nouveau'. Successivamente sono stato in grado di eseguire il boot in modalità normale (modalità non di ripristino). Ho un laptop Dell XPS con Nvidia GF GK107M. - mc.dev


Se il tuo sistema è dual boot:

Collega quanto segue:


63
2018-04-29 18:54





Se la tua scheda grafica è Nvidia, Segui questi passi:

  1. Nel menu di GRUB all'avvio, premere e; poi,
  2. Usa i tasti freccia per sostituire quiet splash con no splash o nomodeset.
  3. Quindi premere il tasto Ctrl+X combinazione di tasti per l'avvio.

Se la tua scheda grafica è ATI, Segui questi passi:

  1. Nel menu di GRUB all'avvio, premere "e"; poi
  2. Usa i tasti freccia per sostituire quiet splash con radeon.modeset=0.
  3. Quindi premere il tasto Ctrl+X combinazione di tasti per l'avvio.

60
2017-10-21 18:07



L'aggiunta di "nomodeset" risolveva il problema di avvio della console con il mio Mac Mini che si avviava correttamente finché non veniva visualizzato il prompt di accesso, quindi lo schermo si trasformava in un pasticcio distorto. - Piku
OH MIO DIO! Ciò mi ha salvato la vita, ho la scheda madre asus z-270 con un ntidia gtx 1080ti e stavo impazzendo !!! - user1767754


Aumenta la luminosità dello schermo

Su alcuni laptop (come HP Pavilion), è possibile avviare a schermo nero a causa di bassa luminosità dello schermo.

Aumenta la luminosità usando la combinazione di tasti (questo è diverso per ogni modello. Ad esempio, FN+F7)


41
2018-04-28 00:38



OH MIO DIO! Che sollievo! Grazie per la risposta. E 'stato davvero un problema stupido. Ho passato ore a cercare la soluzione e l'ho trovata qui. Era solo per aumentare la luminosità dello schermo. Nel mio caso è "Fn + F8". - Mukesh Chapagain
Confermato su Dell XPS 12. Grazie! Non lo avrei mai sospettato. - sparebytes
Confermato su Lenovo Yoga 2 Pro. - capdragon
In realtà è divertente (considerando ciò che le persone provano dopo aver saputo che questo era il problema che causava uno schermo nero). - 0xc0de


Sembra che entrambi condividiamo lo stesso hardware. Almeno la stessa CPU, la stessa P67 e la stessa scheda video (la mia è una GT 440). Quello che puoi fare è il seguente:

  1. All'avvio premere il tasto ESC Chiave o lascia il CAMBIO premuto il tasto fino a quando appare il menu di GRUB.

  2. Nel menu di GRUB selezionare il MODALITÀ DI RECUPERO. Dovrebbe dire qualcosa del tipo:

    Ubuntu, with Linux 3.2.0-25-generic-pae (recovery mode)

  3. Al termine del caricamento, la modalità di ripristino dovrebbe presentare un menu. Seleziona l'opzione per andare alla shell con accesso root (radice Opzione. Ultima opzione nell'immagine sotto)

    enter image description here

  4. Ora abbiamo bisogno di installare i driver Nvidia e aggiornare il sistema. Seguire le linee successive passo dopo passo per farlo nell'ordine corretto. Assicurati inoltre di essere connesso a Internet:

    UN. Aggiornamento del sistema

    1. sudo apt-get update 
    2. sudo apt-get upgrade

    B. Driver Nvidia

    Ci sono 2 modi per installare i driver proprietari. il modo PPA o il modo predefinito di Ubuntu.

    1. Il metodo predefinito di Ubuntu prevede semplicemente la digitazione nel terminale sudo apt-get install nvidia-current (Per i driver normali correnti) o sudo apt-get install nvidia-current-updates (Per gli ultimi driver attuali). Scegline uno.

    2. il modo PPA ha l'ultimo sanguinante sanguinante driver di bordo. Lo menziono da quando lo sto testando in alcuni casi d'uso relativi a problemi nell'utilizzo di TV e risoluzioni 16: 9/16: 10. Per installare questo fai questo:

      sudo add-apt-repository ppa:graphics-drivers/ppa e premere ACCEDERE per accettare un messaggio che riceverete. Quindi fa sudo apt-get update. Infine sudo apt-get install nvidia-375. Nota che non puoi combinare questo con il modo di Ubuntu. Uno sovrascriverà l'altro.

  5. Reboot sudo reboot

Ora se ti capita di avere problemi, procedi nel seguente modo tramite il terminale ma questa volta vai nella tua cartella Inizio. Nel mio caso lo è /home/cyrex, quindi lo farei cd /home/cyrex. Nel tuo caso dovresti cambiarlo con il tuo utente e applicare quanto segue:

sudo rm -fr ./config/monitors.xml
sudo rm -fr .nv*
sudo rm -fr /etc/X11/xorg.conf

Quindi quando si avvia in Ubuntu modificare la risoluzione tramite il Displays opzione nel menu Impostazioni di Ubuntu (L'ingranaggio nell'angolo in alto a destra)

Quello che abbiamo fatto è stato rimuovere il monitor.xml per risolvere alcuni problemi di risoluzione, rimuovere le impostazioni .nvidia per risolvere alcuni problemi di configurazione di Nvidia e rimuovere il file xorg.conf (che non è realmente necessario nelle ultime versioni di Ubuntu) per rimuovere tutto opzioni configurate.

Infine, possiamo eseguire l'opzione grub nel menu di ripristino per risolvere eventuali problemi del bootloader.


33
2017-10-21 17:28



Grazie! Il mio era stato avviato su uno schermo nero. Non ho seguito la maggior parte di ciò che è qui, ma ho trovato un modo per accedere alla modalità di ripristino poiché il metodo di spostamento non ha funzionato per me. Alla fine, la correzione era un aggiornamento di grub in modalità di ripristino. - kelvinilla
Qualche idea sul perché sto ottenendo anche lo schermo nero con il cursore quando provo ad avviare dalla modalità di recupero? - AlvaroAV
@Liarez sarebbe fantastico se tu potessi creare una domanda, menzionando che hai già letto questa risposta. Includere anche il tuo hardware. - Luis Alvarado♦
@LuisAlvarado L'ho creato questa mattina Qui. Potresti dare un'occhiata? Gracias! - AlvaroAV
Grazie mille, hai salvato la mia giornata! In questo modo ha funzionato finalmente !! - Saurabh Singh


Ho avuto questo problema la scorsa notte. Tutto ad un tratto il mio sistema non si avvia più. Il controllo del BIOS sarebbe terminato, quindi sarebbe rimasto sospeso su uno schermo nero con il cursore lampeggiante. Lasciato lì per diverse ore per ogni evenienza. Quando non ha funzionato, ho scollegato tutti i miei dispositivi USB e all'improvviso si è riavviato. Non l'ho ristretto esattamente, ma nel mio caso era il mio hub USB o l'iPod collegato a quell'hub USB che causava il blocco.

Non dire che questo è necessariamente il problema che stai avendo, ma spero che il tuo problema di avvio sia facile da risolvere come scollegare alcuni dispositivi USB ...!


29
2017-07-02 03:56



Ho avuto anche questa soluzione misteriosa. Penso che cercasse una partizione di boot da alcuni dispositivi USB e non la trovava, o cercava di leggere e di impiccarsi. - emf
L'unica cosa che avevo inserito in una porta USB era il mio mouse. Ho provato la tua soluzione, ma sfortunatamente non ho avuto fortuna. - Doughy
Ricordo questa soluzione di Windows: ho il sospetto che il tuo computer avrebbe potuto provare ad avviarsi da uno di quei dispositivi USB, e non ha fatto nulla perché non potevano realmente avviarsi. Cambiare l'ordine di avvio nel BIOS potrebbe consentire comunque l'avvio normale con dispositivi USB. - JMCF125
Questa soluzione ha funzionato per me. - Omar Tariq


Se stai usando Windows Installer (Wubi)

Le sostituzioni di Wubi sono identiche alle normali installazioni tranne la prima volta che si riavvia dopo aver eseguito il programma di installazione in Windows.

A complicare le cose, dal momento che Ubuntu 11.10 ci sono due metodi distinti da installare con Wubi. Il primo modo consiste nell'utilizzare l'ISO del desktop, che si applica a tutti i sub-sapori (Kubuntu, Lubuntu, Mythbuntu ecc.) E anche se si è scaricato l'ISO di Ubuntu da soli.

Il secondo metodo utilizza un preinstallato immagine disco, se corri wubi.exe autonomo e scegliere di installare Ubuntu.

Metodo 1

Vedrai questo:

Completing the Ubuntu installation
For more installation options, press ESC now 5...4...3...2...1

stampa Esc e poi vedi questo:

Normal mode
Safe graphic mode
ACPI workarounds
Verbose mode
Demo mode

Ignorare Modalità grafica sicura come è stato applicato ad Ubuntu nel 2008 e non fa nulla per il moderno problema di nvidia / radeon. Posiziona il cursore Modalità normale e premere E. Quindi modificare la voce e inserire nomodeset come mostrato qui (cercalo tra noprompt e quiet splash nel mezzo; nota che potrebbero esserci alcune altre differenze, ma non cambiare nient'altro - basta aggiungere nomodeset):

linux /ubuntu/install/boot/vmlinuz debian-installer/custom-installation=/ubuntu/install/custom-installation 
iso-scan/filename=/ubuntu/install/installation.iso 
automatic-ubiquity noprompt nomodeset quiet splash boot=casper ro debian-installer/locale=en_US.UTF-8 
console-setup/layoutcode=us console-setup/variantcode= -- rootflags-syncio
initrd /ubuntu/install/boot/initrd.lz

Ora premi Ctrl+X avviare.

NOTA: Questo vale solo per l'installazione; la prossima volta che avvii, devi sostituirlo nuovamente, e per questo sarà lo stesso di una normale installazione (risposta sopra). Assicurati di tenere Cambio per mostrare comunque il menu Grub.

Metodo 2 Quando corri wubi.exe standalone e installa Ubuntu (non un sub-flavor), scarica un'immagine disco compressa preinstallata con un'installazione Ubuntu predefinita, quindi la decomprime alla dimensione del disco virtuale. Non c'è grub.cfg setup ancora così usa il file \ubuntu\install\wubildr-disk.cfg per il primo avvio che puoi modificare e aggiungere nomodeset:

loopback loop0 /ubuntu/disks/root.disk
set root=(loop0)
search --set=diskroot -f -n /ubuntu/disks/root.disk
probe --set=diskuuid -u $diskroot
linux /vmlinuz root=UUID=$diskuuid loop=/ubuntu/disks/root.disk preseed/file=/ubuntu/install/preseed.cfg wubi-diskimage ro quiet splash nomodeset
initrd /initrd.img
boot

Nota - se sei arrivato a questo thread dopo l'avvio per la prima volta, è possibile che il grub.cfg è già stato creato (anche se si è bloccato). In questo caso, modificare il file \ubuntu\install\wubildr-disk.cfg il file non farà nulla, lo controlla sempre /boot/grub/grub.cfg prima all'interno del disco virtuale. Quindi dovresti seguire le istruzioni per l'installazione normale sopra.

Si noti inoltre che il menu Grub è soppresso di default sulle installazioni di Wubi (anche se ci sono due sistemi operativi - perché si avvia Ubuntu a partire dal Windows, quindi aggiungere una voce di Windows dal menu Grub di Ubuntu non ha senso), quindi devi premere e tenere premuto il tasto Cambio tasto dopo aver selezionato Ubuntu per visualizzare il menu Grub. Su Windows 8, si riavvia dopo aver scelto di avviarsi in Wubi, nel qual caso, dovresti tenere premuto il tasto Cambio chiave dopo i messaggi del BIOS.
(Questo è solo per Windows 8 con BIOS - Wubi non funziona con UEFI).


24
2017-10-15 13:45





Ho anche avuto questo problema, o uno simile. Si è scoperto che, per qualche ragione, Ubuntu aveva iniziato con la luminosità dello schermo al minimo. Se sono entrato in una stanza molto buia, ho potuto vedere lo schermo abbastanza bene da andare al pannello di controllo "Luminosità e blocco" e accendere la luminosità fino a dove dovrebbe essere.


16
2017-10-14 19:34





come risolvere :

  1. Avvia ubuntu, accedi, ora nella schermata nera vai alla console Ctrl+alt+F1 e scrivi nautilus

  2. Se nautilus non può essere aperto nel tipo di terminale unity

  3. ora senza uscire o fermare il unity comando ritorno all'interfaccia ubuntu nel mio pc Ctrl+alt+F7
  4. terminale aperto in nautilus usando Ctrl+alt+T e scrivi nautilus
  5. mentre nautilus ancora aperto, nel tipo di terminale sudo software-properties-gtk
  6. ricerca di driver grafici, il mio problema erano i driver di default di X.org. Ho una scheda video ati e ho installato i driver di fglrx-updates se hai nvidia installa i driver di nvidia o se hai un driver ati
  7. riavvio
  8. dopo il login vedrai il Nautilus funzionare bene e la carta da parati l'unica cosa che non funziona è l'unità. aprire il terminale e digitare: dconf reset -f /org/compiz/ e setsid unity

questo è tutto.

Spero che questo risolva il tuo problema.


15
2017-12-10 03:14



risposta molto buona, ma non è chiaro cosa è veramente uno schermo nero in modalità dual-boot ?! - Quando Windows è nella prima partizione di boot di harddisk, lo schermo nero è nero al ransomware senza il logo di ubuntu?! - o no ?! - quando la partizione di ripristino viene cancellata, di sicuro nero come il gatto nero nel tunnel nero mentre dovrebbe esistere un'ideologia. - dschinn1001


Mi rendo conto che questa è una vecchia domanda, ma è anche piuttosto generale senza dettagli sull'hardware specifico coinvolto. Detto questo, non puoi presentare un bug o andare a sistemare le cose finché non trovi altri dettagli.

Ho pensato di fare una pugnalata a questo dato che ho affrontato il problema e mi sono ripreso da poco tempo fa. Probabilmente ci tornerò di nuovo più tardi e fornirò ulteriori informazioni e semplificherò i passaggi, ma la lista delle risposte è già abbastanza grande, quindi andrò facilmente sugli screenshot.

La modalità di ripristino è tua amica, ma non è sempre necessaria una sessione root per utente singolo per risolvere le cose. In effetti, potresti essere in grado di fare un normale accesso alla console selezionando "resume" senza considerare nessuna delle altre opzioni nel menu di ripristino. La cosa bella di una normale sessione della console rispetto alla modalità principale utente singolo è che puoi far funzionare più terminali contemporaneamente - Passa da uno all'altro o aprine di nuovi con alt+F1, alt+F2, ecc. Ci sono buone probabilità che si tratti di un problema di driver video che impedisce di accedere al login grafico e potrebbe essere solo il risultato di qualche aggiornamento effettuato prima del riavvio del computer.

Potresti passare un paio di anni alla volta senza riscontrare problemi simili, ma è una buona idea conoscere il tuo hardware e essere pronto a utilizzare il terminale. Fondamentalmente ci sono due driver video di cui preoccuparsi: il driver del kernel e il driver xorg. Xorg è un server video che utilizza il protocollo x11 per visualizzare le cose a colori con profondità e tutti i tipi di effetti pazzi: è un livello di astrazione tra applicazioni come l'ambiente desktop oi gestori di finestre e il driver del kernel. Il driver del kernel è ancora un altro livello di astrazione, ma è un po 'più vicino alla comunicazione con l'hardware attuale.

È compito del kernel (in questo caso, Linux) passare i messaggi tra le applicazioni e l'hardware. I driver possono essere compilati nel kernel o aggiunti in modo più specifico attraverso i moduli del kernel. Probabilmente stai usando i moduli a meno che tu non abbia configurato e compilato il tuo kernel personalizzato. Il driver del kernel come modulo viene caricato poco dopo l'avvio, il che consente un aggiornamento più semplice quando si spegne per sostituire una scheda. La buona notizia è che ci sono alcuni strumenti più o meno standard che puoi eseguire dalla riga di comando per darti maggiori informazioni su questi tipi di driver, l'hardware effettivo e se stanno caricando: lspci, dmidecode e dmesg, per nominare alcune. Ci sono pagine man (ad es. $man dmidecode) e molti tutorial su questo tipo di strumenti, quindi per ora non entrerò troppo nei dettagli.

Poi ci sono i driver xorg. Per elencare ciò che è disponibile nei repository, è possibile digitare apt-cache search xserver-xorg-video | less per darti una lista di tutti i possibili conducenti. Piping a less con il '|' simbolo che probabilmente puoi digitare toccando il tasto barra mentre tieni premuto MAIUSC (per essere chiari sul simbolo), ti dà la possibilità di scorrere avanti e indietro l'elenco dei driver (con i tasti freccia). Per ottenere maggiori informazioni su un driver specifico, è possibile digitare apt-cache show xserver-xorg-video-vesa (sceglierne uno a caso). Per installarne uno, è possibile digitare apt-get install xserver-xorg-video-vesa e spero per il meglio. Al momento non so quante versioni fa Xorg proverà a caricare automaticamente uno dei driver installati, ma in certe condizioni potresti avere un file di configurazione in sospeso /etc/X11 chiamato xorg.conf. Quindi dai un'occhiata e vedi se ce n'è uno lì: ls /etc/X11/xorg.conf

Se hai aggiornato un driver Xorg senza aggiornare direttamente Xorg stesso, c'è la possibilità di tornare al vecchio driver via apt-get install non inserirà automaticamente la versione di Xorg che è compatibile con - It dovrebbero ma apt non fa sempre ciò che dovrebbe. In minima parte, avrai bisogno di una versione corrispondente di xserver-xorg-core. Non preoccuparti di disinstallare la sostituzione xorg aggiornata, ma inserisci il comando apt-get install xserver-xorg-core per tornare indietro e disinstallare automaticamente la versione più recente. Questo consiglio si applica principalmente ai pacchetti rinominati transitori che forniscono pacchetti virtuali per sostituire quelli che vengono ancora mantenuti nello stesso ramo dell'albero dei pacchetti. I pacchetti virtuali a volte sono un pasticcio e possono fare cose divertenti con una serie di dipendenze che vengono scambiate nel processo di upgrade / downgrade, ma concentrarsi prima sul tornare alla GUI.

Ora che ho dato una panoramica di alcune indicazioni per iniziare con la risoluzione dei problemi, torniamo alla schermata della console che, si spera, si è tirata fuori senza problemi dal scegliere "resume" nel menu di ripristino. È un dolore rimanere bloccati senza un mouse alla console quando hai un sacco di copia e incolla da fare, quindi preparati con gpm per il supporto del mouse e altri strumenti: link / links2 o w3m (browser web), vim (editor di testo), dpkg, apt, less (tasti stile vim e ricerca come man) e grep. Probabilmente ne uscirò un po '.

Alcuni comandi particolarmente utili per dpkg lo sono dpkg -L per mostrare i file per i pacchetti che sono già installati e dpkg -l | less per mostrare tutti i pacchetti attualmente installati (inviati in pipe lessA volte gpm è un po 'pignolo nel permettervi di selezionare le cose, quindi potete riavviarlo con /etc/init.d/gpm restart ma potresti avere problemi con il clic sui collegamenti in una pagina prima di riavviare w3m o il browser links. w3m è un po 'più semplice da scorrere e generalmente è meglio per sessioni autenticate (ad es. accedere ai forum per aiuto). Ci vuole un po 'per abituarsi a premere il tasto Esc per fare clic sui collegamenti (i collegamenti ipertestuali), però, e la curva di apprendimento è un po' più ripida rispetto al browser noto come links.

A meno che tu non abbia una scheda Nvidia o qualcosa con supporto driver proprietario per linux che vuoi provare, vorrei evitare i driver del kernel prima di provare cose con xorg - Prova a risolvere prima i driver xorg perché può essere molto più semplice di personalizzare un kernel per l'hardware (a seconda della marca). Il fatto è che potresti finire seguendo una serie di link che ti portano nella direzione sbagliata, con i produttori di chip che ti inviano ai produttori di schede e ai card maker che non ti danno alcun supporto. Per quanto riguarda provare diversi kernel per diverse versioni "vanilla" del driver, segui le versioni del kernel che non sono lontane da quelle attuali (date da uname -r) a meno che tu non sia davvero interessato ai test. Ci sono buone probabilità che l'ultimo kernel mainstream non si avvii nemmeno sul tuo sistema, quindi perché preoccuparti se sei bloccato con una configurazione a metà rotta? Concentrati sul fare il minimo indispensabile per tornare di nuovo in modo da non rimanere indietro con troppo lavoro. Puoi scrivere le cose su emacs, vim o pico / nano o controllare la tua email in mutt o pine, ma alla fine vorrai tornare al 21 ° secolo.

In bocca al lupo!


14
2018-05-26 23:47