Domanda Una partizione comune / home per più distribuzioni Linux


Ho una Ubuntu installata in una partizione, Debian dall'altra e ora sto pensando di installare anche backtrack e SUSE. Debian monta una partizione separata come punto di montaggio home, mentre Ubuntu contiene la propria cartella home nel suo file system.

Ora voglio che la mia partizione home venga condivisa da tutte le altre distro che ho attualmente o che potrei avere in futuro.

Come posso fare questo?

Post scriptum Ho lo stesso nome utente e nickname su tutte le distribuzioni


33
2017-07-31 13:08


origine




risposte:


Il programma di installazione grafico di Ubuntus non crea automaticamente una partizione separata per / home. È vero. È comunque consigliabile farlo, e puoi farlo se decidi di partizionare manualmente. Ma anche se non lo facessi, puoi ancora aggiustarlo.

Tuttavia, ci sono alcune cose da considerare. Innanzitutto, assicurati che tutte le distribuzioni possano effettivamente utilizzare il filesystem utilizzato nella partizione home. Di solito non è un problema, ma è meglio prevenire che curare. Secondo, e questo è più importante; non utilizzare la stessa directory home tra distro a meno che tu non sappia cosa stai facendo. Le distribuzioni possono avere versioni diverse del software installato, il che significa che le loro impostazioni potrebbero non essere identiche. Normalmente non dovrebbe essere un problema poiché le applicazioni dovrebbero gestire correttamente diverse versioni, ma non tutte le altre. Però è perfetto avere una home directory con un nome diverso dal tuo nome utente, quindi non è un problema.

Se sto leggendo correttamente, dovresti avere due partizioni per Ubuntu (swap e root) e alcune partizioni per Debian. Quindi la prima cosa che fai è montare la directory home di Debians in Ubuntu e assicurarti che sia montata all'avvio aggiungendola a / etc / fstab. Ci sono molti documenti su come farlo, quindi non ci andrò.

Se si monta la partizione home di Debians su / home, allora si nasconderà la directory Ubuntus / home, quindi si monta da qualche altra parte prima, in / mnt, per esempio. Ora devi prendere delle decisioni. Puoi provare a utilizzare la stessa directory home per tutte le distribuzioni se lo desideri, oppure puoi avere una directory home diversa per ogni distribuzione. Ad esempio, potresti creare una cartella separata in / home per ogni distro come:

  • / Home / ubuntu / username
  • / Home / debian / username
  • / Home / other_distro / username

Direi che è la soluzione più sicura. Suppongo che le tue home directory non siano crittografate. Se lo sono, ciò complicherà le cose anche se la procedura principale sarebbe simile. Probabilmente dovresti essere disconnesso dal tuo account principale quando lo fai, quindi crea un nuovo utente, falla amministratore e accedi come tale utente.

È necessario configurare tutti gli utenti correnti su tutte le distribuzioni per utilizzare la nuova posizione per la directory home. Dovresti anche configurare le distro per usare quei percorsi di default per i nuovi utenti che crei.

Se hai montato la partizione home su / mnt, devi creare / home / ubuntu e / home / debian. Quindi copia / home / nome utente in / mnt / ubuntu / username e sposta / mnt / username in / mnt / debian / username (per l'utente Debian).

Ora hai sia case utente Ubuntu che Debians nelle stesse partizioni, ma in diverse home directory. Se hai configurato sia Debian che Ubuntu per montare quella partizione in / home all'avvio e cambiato gli utenti per usare i nuovi percorsi per le loro case, allora tutto dovrebbe andare bene. Quando intendi installare una nuova distribuzione, devi prima creare / home / distroname / e installare come al solito, ma utilizzare la partizione home e configurarla per utilizzare / home / distroname come percorso predefinito per le nuove case degli utenti. Se lo fai, assicurati non per formattarlo, altrimenti perderai i dati da Debian e Ubuntu :)

Se vuoi riutilizzare una singola home directory, assicurati di sapere cosa stai facendo. Avresti bisogno di avere lo stesso uid per gli utenti attraverso le distro. Altrimenti le autorizzazioni verrebbero incasinate.

Buona fortuna e prendere i backup :)


22
2017-07-31 14:01



Ok, ho deciso di andare come mi hai suggerito. Creato a ubuntu cartella nella partizione home, quindi copiati tutti i file dalla directory home corrente a questa nuova /homepartion/ubuntu/ dopo ho modificato il /etc/fstab puntare la nuova cartella come cartella predefinita / home così ho scritto /dev/sda10 /home ext4 nodev,nosuid 0 2 alla fine. Ma ora il sistema non riesce a trovare la cartella principale - Starx
Potresti dirmi i passaggi per fare ciò che intendevi con `Se hai configurato sia Debian che Ubuntu per montare quella partizione in / home all'avvio e cambiato gli utenti per usare i nuovi percorsi per le loro case - Starx
"assicurati che tutte le distribuzioni possano effettivamente utilizzare il filesystem utilizzato nella partizione home" ← Come? - isomorphismes


Come è tecnicamente possibile condividere il /home directory da diverse distribuzioni (vedi Questo risposta) non è una buona idea farlo.

Le impostazioni dell'applicazione possono avere formati diversi da diverse versioni del programma. Se qualcosa è incompatibile o va fuori sincrono, saremmo del tutto persi nel trovare la causa. Non è nemmeno consigliato farlo in versioni diverse della stessa distribuzione (vedi ad es. Qui).

Pertanto si raccomanda di condividere file di dati personali da sottodirectory della casa dell'utente solo (ad esempio creando link simbolici in una directory di tua scelta):


10
2017-07-31 15:20



Sto riscontrando problemi, con l'uso di sottodirectory, per favore vedi il mio commento alla risposta di @ jo-erlend - Starx
Forniscimi alcuni passaggi per utilizzare le sottodirectory come cartella principale. - Starx


Questa è una risposta tardiva, ma potrebbe essere utile per gli altri che cercano di condividere informazioni tra distro.

Come accennato in precedenza, ci sono problemi con le applicazioni con versioni diverse che condividono gli stessi file di configurazione /home/user/.

Una soluzione semplice che risolve parte del problema, ovvero per condividere la maggior parte dei dati nella cartella home, è creare collegamenti simbolici come /home/user/Documents. La mia cartella home è simile a questa:

drwxr-xr-x  3 mike mike 4096 May  2 11:48 Desktop/
drwxr-xr-x  2 mike mike 4096 May  1 21:18 Downloads/
lrwxrwxrwx  1 mike mike   34 Apr 27 12:36 Documents -> /mnt/home/mike/Documents/
lrwxrwxrwx  1 mike mike   33 Apr 27 12:40 Pictures -> /mnt/home/mike/Pictures/
lrwxrwxrwx  1 mike mike   32 Apr 27 12:38 Public -> /mnt/home/mike/Public/
lrwxrwxrwx  1 mike mike   31 Apr 27 12:39 Videos -> /mnt/home/mike/Videos/
lrwxrwxrwx  1 mike mike   34 Apr 27 12:40 workspace -> /mnt/home/mike/workspace/

Come si può vedere sopra il Desktop e il Download le cartelle si trovano sulla partizione home locale mentre Documents, Pictures ecc. sono collegati a una partizione condivisa.

Ecco come impostare un collegamento simbolico (in questo esempio per Documents cartella):

$ cd ~
$ mkdir old-folders
$ mv Documents old-folders/
$ ln -s /mnt/home/mike/Documents/ Documents

Quanto sopra muove la corrente Documents cartella a old-folders e impostare un collegamento simbolico a una cartella Documenti condivisa. Ho usato questo schema per molto tempo e finora non ho avuto problemi.

Potresti trovare problemi con il cestino, in tal caso, controlla questa pubblicazione: Come si usa il cestino gnome per i file in partizioni diverse?


9
2018-05-02 05:52



Sì, è più facile mantenere file comuni (nessuna installazione, nessuna configurazione o dotfile) che lottare con molti file, da 1 a dozzine ... tutta la vita. - erm3nda


Supponendo che l'obiettivo della condivisione delle partizioni home sia avere uguale accesso ai file / documenti / dati personali (ma NON ai file di configurazione specifici per ciascuna distribuzione), suggerirei di impostare il sistema con una partizione aggiuntiva solo per questi documenti condivisi (dati) e utilizzano le directory home solo per i file distro specifici.

È quindi possibile montare (-bind) le cartelle dalla partizione dati a casa vostra in ogni distribuzione e accedere a questi dati come se fossero nella partizione home. Allo stesso tempo si evitano problemi dovuti a impostazioni in conflitto ecc ...

Questo è quello che ho fatto e questo funziona quasi perfettamente. (Anche se in qualche modo è stato resettato il mio fstab dopo l'aggiornamento da Ubuntu 11.10 a 12.04, quindi tieni presente di controllare di tanto in tanto (ad esempio dopo gli aggiornamenti) che le impostazioni sono ancora corrette).


6
2018-06-01 18:11





Ho preso il / ect / fstab approch e qui ci sono i passaggi che ho preso.

Ho creato una partizione separata da 100 + GB per contenere tutti i miei dati condivisi, all'interno del quale ho creato le 7 cartelle comuni alla maggior parte dei sistemi operativi

Documents, Downloads, Music, Pictures, Public, Templates, Videos
  1. Per trovare il UUID della partizione contenente cartelle di dati condivise, eseguire quanto segue:

    sudo blkid
    
  2. Per montare automaticamente la partizione dati condivisa che è necessario modificare /ect/fstab, eseguire quanto segue: (Sostituto gedit con vi o il tuo editor di testo preferito)

    sudo gedit /etc/fstab
    
  3. Aggiungi le informazioni sulla partizione a /ect/fstab, (per me è il seguente).

    #/dev/sda4
    UUID=2dc891df-86aa-4d2b-a7aa-bc1620ef8024   /media/DATA ext2    noatime,rw,errors=remount-ro    0   0
    
    /media/DATA/mitchbw/Documents/  /home/mitchbw/Documents bind    noatime,rw,errors=remount-ro,bind   0   0
    /media/DATA/mitchbw/Downloads/  /home/mitchbw/Downloads bind    noatime,rw,errors=remount-ro,bind   0   0
    /media/DATA/mitchbw/Music/  /home/mitchbw/Music bind    noatime,rw,errors=remount-ro,bind   0   0
    /media/DATA/mitchbw/Pictures/   /home/mitchbw/Pictures  bind    noatime,rw,errors=remount-ro,bind   0   0
    /media/DATA/mitchbw/Public/ /home/mitchbw/Public    bind    noatime,rw,errors=remount-ro,bind   0   0
    /media/DATA/mitchbw/Templates/  /home/mitchbw/Templates bind    noatime,rw,errors=remount-ro,bind   0   0
    /media/DATA/mitchbw/Videos/ /home/mitchbw/Videos    bind    noatime,rw,errors=remount-ro,bind   0   0
    

NB: notare il bind come il tipo di file system e all'interno delle opzioni. Ho anche emendato noatime alle opzioni di montaggio per /, /home e le cartelle di dati come questo accelera l'accesso ai file e prolunga la durata delle unità disco riducendo l'I / O del disco

  1. Per testare la tua modifica fstab, eseguire:

    sudo mount -a
    

e visualizzare i file system montati con

    mount

Più sunoatime e /etc/fstab le opzioni possono essere trovate qui:

https://wiki.archlinux.org/index.php/fstab

http://www.openquery.com.au/blog/hint-day-noatime-relatime-fstab


3
2018-06-08 17:46



perchè set noatime,rw,errors=remount-ro,bind? Ud Bud Bud B B B B B B B B B B B B B B B B B B tutte B B B B defaults,noatime,bind ? - Khurshid Alam
@KhurshidAlam è perché sto usando un SSD per la mia directory root ('/'). Inoltre, non ho bisogno di sapere quando ho aperto l'ultima volta un file, quindi perché rallentare il mio sistema registrando costantemente tali azioni? - mitchbw


Sono passati 2 giorni da quando ho iniziato a farlo e dopo diverse reinstallazioni sembra che stia facendo progressi. di seguito sono riportate alcune immagini di come appare la mia configurazione ed è ancora sciatta. tuttavia il mio laptop esegue sia Kali Linux che Linux Mint Debian Edition, dove entrambi condividono lo stesso swap e home directory. Successivamente, ho in programma di (si spera) configurare la partizione fat32 in verde (sda4) per la crittografia LUKS per testare con la funzionalità di autodistruzione di emergenza di cui ho sentito parlare. anyhoo, questi sono i passaggi che ho preso a ciò che chiamo due distro e una tazza (percorsi unificati comuni) in cui l'obiettivo è quello di condividere diverse directory come / boot, / home e la partizione di swap. Immagino che molto probabilmente userò Kali Linux come utente root e Linux Mint come utente normale. Per prima cosa ho creato una nuova partizione pulita (dopo aver cancellato per errore il mio intero sistema) come mostrato dal mio blkid e fdisk -l comandi qui sotto. senza troppi dettagli perché le diverse distro si comportano in modo diverso, come Ubuntu, elementari e Zorin (penso) erano sensibili e abbastanza gentili da far apparire un messaggio che diceva "hey, abbiamo notato che hai già qualcosa in corso nel tuo MBR (Master Boot Record), se vuoi possiamo rendere la tua esperienza di installazione un po 'migliore ", o qualcosa del genere - sto solo parafrasando qui. Anyhoo, qualcosa che avrei voluto prendere in considerazione prima era la situazione di partizionamento fstab e post. Non sono sicuro degli altri e non sono un esperto, ma la mia esperienza è stata che l'errore fsck che ho ottenuto sul mio quinto boot (1st-installa kali, 2nd-install mint, 3rd-boot in kali, 4th-back in menta) e non ho idea del motivo per cui ci sono voluti molti tentativi di avvio e di uscita prima che decidesse di darmi un infarto. Tuttavia, l'abbondanza di conoscenza e ricchezza di esperienze condivise su Internet da così tanti esperti mi ha aiutato a superarlo in un attimo e senza graffi. grazie a loro e come non esperto (credimi, sto ancora lottando con alsa) posso solo condividere ciò che ho passato al meglio delle mie capacità e cercherò di rispondere + aiutarti in ogni modo che posso. per me è la parte più difficile - sapere cosa chiedere - abbastanza specifico che gli altri sanno come aiutare. inoltre, inclusi qui sono alcuni dei riferimenti che sono stati messi là fuori disinteressatamente da molte anime gentili che senza di loro potrei ancora dimorare con il pessimo Windows 7 e non sapere cosa fare con me stesso. Buona fortuna e fammi sapere se c'è qualcosa che hai bisogno di me per elaborare ulteriormente. 73!

enter image description here

gparted+fstab


1
2017-08-10 07:12



Nessun paragrafo rende questo non leggibile = ( - Diego