Domanda Perché un terminale virtuale è "virtuale" e quale / perché / dove si trova il terminale "reale"?


Spero che la domanda sia auto-esplicativa.

La mia comprensione è questa gnome-terminal e konsole siamo virtuale terminali, e servono fondamentalmente allo stesso scopo, cioè un ambiente a riga di comando per vari interpreti di comandi opzionali. (Non sono nemmeno sicuro se questo è il modo giusto per guardarlo.)

Presumo che il vero Il terminale è il punto in cui sono teletrasportato occasionalmente da errori di digitazione Ctrl+alt+F1,F2, eccetera.

Ma "There are Dragons" in quell'hinterland dallo schermo nero, quindi sono fuori da lì il più velocemente possibile Ctrl+alt+F7 (L'ho imparato da qualche parte: "Quando tutto è nero e buio: premi i tasti segreti per tornare :)

  • È / sono il "vero" terminale (s) l'uno (i) che esiste dietro il Ctrl+alt+F1,F2, ecc. chiavi?
  • E cosa c'è di "vero" su di loro rispetto a quelli "virtuali"?
  • E come differiscono? È semplice come "nessuna GUI" o "GUI"?

Post scriptum sono "console" e "terminali" anche?


149
2017-11-21 11:34


origine


Non temere la linea di comando. Può rendere la tua vita molto più facile per alcune cose, una volta che hai più familiarità con esso. - Larry Coleman
Relazionato: superuser.com/questions/96628/... - Matthew
@Larry: Incoraggiato dalle tue parole, mi sono avventurato nella tana del drago (Ctrl + Alt + F1), e in questo momento ho effettuato l'accesso! ... C'era silenzio ... ma potevo vedere il mio prompt del terminale personalizzato (dalla terra di X) .. Interessante ho pensato, e mi sono sentito coraggioso di chiamare la bestia: ho detto "echo $ TERM" ... ed ecco! mi ha parlato! Ha detto, "linux" ... Immediatamente ho capito che è un cugino di "gnome-terminal" e "konsole" che rispondono "xterm" .. Quindi non è un drago dopotutto, ma piuttosto, è un terminale virtuale emulando un terminale (reale) linux. - Peter.O
Non temere la console di Linux: è un drago molto potente ma domato, ed è il tuo migliore amico quando si verifica un arresto anomalo del compiz;) - MestreLion
Inoltre, puoi chiamarlo cugino di gnome-terminal, dopo tutto, entrambi hanno lo stesso scopo. Un cugino che non dipende da nessun ambiente grafico ed è connesso a un dispositivo che gli conferisce un po 'più poteri. - MestreLion


risposte:


La mia comprensione è che i terminali virtuali hanno fondamentalmente lo stesso scopo:   vale a dire. Un ambiente a riga di comando per   vari interpreti di comandi opzionali

Questo non è assolutamente vero. I Terminali virtuali sono semplicemente programmi che inviano sequenze di tasti e ricevono output (questo è chiamato Standard In, Standard Out [e Errore standard]) a un processo in background. Questa è una base ingresso → in lavorazione → produzione sistema, ed è il cuore del tuo sistema operativo.


Un teletype (o teleprinter)


Uomo che lavora a un terminale di computer

Vediamo se riesco a spiegarlo correttamente:

In un sistema simile a Unix come Linux c'è il concetto di "tutto è un file". Ciò significa, ad esempio, che l'unità DVD è un file (/ dev / sdb1), che la tastiera è un file (/ dev / input / tastiera) e così via.

Un altro insieme di quei file magici sono i TTY, dove TTY sta per Teletype. Una macchina da scrivere che invia sequenze di tasti a un computer, che a sua volta invia lettere indietro al Digitare Ball. Ciò avrebbe rappresentato un dispositivo fisico, una macchina da scrivere remota, nello stesso modo in cui / dev / lp0 potrebbe rappresentare la stampante.


  Un terminale hardware, il VT100

Le workstation Teletype sarebbero state chiamate "Console" o "Terminali", un terminale virtuale, al contrario di quello reale, quindi qualsiasi applicazione o macchinario che fornisce le stesse funzionalità di questo accordo sul posto di lavoro - che sta accedendo al computer inviando sequenze di tasti ad esso e ricevendo l'output da esso, stampandolo su un pezzo di carta. Puoi immaginare che un modem funzioni in modo molto simile.

I terminali, come quello nella foto sopra, sono computer economici e semplici che emulare la funzionalità di un teletype. In questi giorni, quando diciamo emulatore di terminale, a nostra volta, di solito si intende un programma che emula la funzionalità di tale macchina.

Ci sono ancora sistemi informatici basati su terminali in uso. In effetti stanno ottenendo sempre più popolare. In passato, la ragione per i terminali era che un computer ad ogni scrivania era completamente ridicolo - dove i computer riempivano una stanza e erano immensamente costosi. Ora risparmia denaro e semplifica l'amministrazione.


un "thin client" - l'equivalente moderno del VT100

Spero che questo sia di aiuto. Per favore avvisa il mio se ho fatto un errore.


Significa questo   Control-Alt-F1, F2, ecc sono anche virtuali   terminali, e l'unica differenza   tra loro e "gnome-terminal" /   "konsole" è che non hanno un   GUI?

Sì, fondamentalmente. La differenza tra TTY1-7 e gnome-terminal è che il sistema fornisce i tty, mentre gnome-terminal e konsole sono essi stessi in esecuzione su una tty (che sta eseguendo il sottosistema grafico). Questa astrazione può essere nidificata anche più in profondità (ad esempio x-forwarding, usando il protocollo telnet per agire come un terminale, ...), dopo tutto, il interfaccia uomo-macchina agisce come qualsiasi altro file. E può essere convogliato, estratto e spostato nello stesso modo.


124
2017-11-21 13:53



La tua risposta è stata utile? ...Assolutamente!! ... molto ben spiegato ... Non avevo mai pensato a una tastiera come un file, ma ha senso (un file di sola lettura) ... e un "thin client" è un termine che avevo sentito dire su alcuni podcast, ma mi è passato per la testa e ho pensato che si riferisse ad una nuova architettura della CPU (a-la RISC) .. ma in realtà significa che le buone idee non vanno via, e che CICS (o almeno la sua prole ) è ancora vivo e vegeto ... molto interessante ... Grazie (ora ho un po 'più di lettura da fare ... hai iniziato qualcosa :) - Peter.O
Questo è un po 'casuale e non ha molto a che fare con Linux, ma nondimeno: se vuoi imparare alcune delle basi di come funziona un computer, ascolta twit.tv/sn - Episodi 233, 235, 237, 239 e 241. Una serie su "come funzionano i computer dalle basi assolute", in cui i concetti di base sono "di basso livello". Non molte persone conoscono questa roba, è un gran divertimento. - Stefano Palazzo♦
@TokiTahmid whoops! Corretto, grazie mille. Non era intenzionale, solo un errore :) - Stefano Palazzo♦
Il mio ricordo è che il VT-100 era considerato un terminale (video), non un terminale virtuale o un emulatore di terminale. Molti dispositivi contenenti i propri microprocessori erano considerati terminali, indipendentemente dagli altri dispositivi che emulavano, purché fossero progettati per fornire input e output direttamente all'utente. Se l'interfaccia computer / uomo è implementata nel software su un dispositivo che non è dedicato ad essere un terminale, definirei quell'interfaccia o software un terminale virtuale. Lo scopo del dispositivo globale è la differenza, non la tecnologia né il protocollo di comunicazione utilizzato. - John S Gruber
@JohnSGruber Il tuo ricordo è corretto VT100, e il suo parente, sono terminali 'video', per distinguerli dal TTY cartaceo, la foto in alto in questa risposta. I tre vantaggi di un VT su un TTY erano molto più silenziosi, senza carta sprecata (ma senza scorrimento che non era sempre buono) e velocità: il TTY era praticamente limitato a 110 baud (10 caratteri / secondo) i VT potevano andare fino a 19.200 baud, iirc. Più tardi arrivarono persino a "terminali intelligenti", un VT con la possibilità di eseguire alcune elaborazioni sul segnale in arrivo e aggiungere colore al testo, e persino, a un prezzo, la grafica. - Gypsy Spellweaver


Piuttosto sicuro chiamarlo un "terminale virtuale" è un ritorno a quando c'erano terminali fisici collegati ai server Unix ...


13
2017-11-21 12:15



Ok ... Questo ha senso ... "allora" prima che esistesse il multi-tasking, e l'idea stessa era astratta e "virtuale" ... Quindi è la stessa idea di una macchina virtuale contro un hardware " ". - Peter.O
Ciò significa che Control-Alt-F1, F2, ecc. Sono anche terminali virtuali e il solo la differenza tra loro e "gnome-terminal" / "konsole" è che non hanno una GUI? - Peter.O
@ fred.bear: dai un'occhiata Wikipedia. - Jamie Schembri
virtuale perché l'input / output umano del terminale si collega effettivamente a un processo in esecuzione (tramite / dev / pts / *). I terminali non virtuali sono cose come la console di testo Linux (backend fornito dal codice del kernel per trasformare le sequenze di tasti in caratteri di input del terminale e l'output del terminale in caratteri sullo schermo, incluso l'elaborazione di codici di escape per il colore, il movimento del cursore ecc.). O l'esempio più vecchio di un terminale non virtuale, le porte seriali. Gestione dei terminali fornita da qualsiasi dispositivo collegato alla porta seriale. È possibile avviare con la console di testo su una porta seriale. - Peter Cordes


Oltre alle risposte sopra, vedi questa spiegazione completa terminali. Il TTY, nonostante la sua apparente semplicità, è concettualmente una parte piuttosto complicata di Linux.


11
2017-12-07 19:56



Grazie Loevborg. È un articolo davvero interessante che spiega molto la terminologia "misteriosa" ... (ad esempio un processo "zombi";) - Peter.O